Le 10 isole sperdute più belle del mondo

Molti viaggiatori cercano destinazioni vicine e facilmente raggiungibili, oppure preferiscono luoghi remoti con il potenziale di un numero minimo di compagni di viaggio o di abitanti locali intorno. Ecco, di seguito, le 10 isole sperdute e remote che secondo Tourism Review vale la pena visitare.

Tristan da Cunha

Tristan è una piccola isola in mezzo all’Oceano Atlantico che appartiene alla Corona Britannica e ha una popolazione di meno di 300 abitanti. Fa anche parte di un gruppo di isole vulcaniche, che le ha dato un rilievo davvero ripido e montagnoso, rendendo gran parte del suo territorio inabitabile. Infatti, l’intera popolazione vive nella zona pianeggiante della costa nord-ovest, dove si trova la capitale. La città più vicina a ovest è Rio de Janeiro (Brasile), che dista 3.360 chilometri da Tristan, e Città del Capo (Sudafrica) a est, a 2.816 chilometri dalla costa.

Sant’Elena

Con una popolazione di 6.600 abitanti, Jamestown, capitale di Sant’Elena, è la città popolata più vicina a Tristan da Cunha, nonostante sia a 2.161 chilometri a nord. 200 anni fa, Napoleone fu trattenuto a Sant’Elena, e poiché Tristan da Cunha avrebbe potuto diventare un punto strategico da cui i francesi avrebbero potuto salvare il loro imperatore, il Regno Unito decise di popolare Tristan con sette famiglie per evitare che fosse usata come base operativa.

Grenadine

Le Grenadine sono una catena di circa 600 piccole isole che si trovano nelle acque del Mar dei Caraibi, che appartengono al gruppo di isole più grandi delle Isole Sopravento, conosciute anche come Isole di Barlovento. Nei Caraibi, le 600 isole delle Grenadine promettono un’estate di relax sulle spiagge di sabbia fine. Politicamente, le isole sono divise tra le nazioni insulari di Saint Vincent e Grenadine e Grenada. Con una popolazione di soli 16.000 abitanti, non sarà difficile godersi queste spiagge restando al sicuro.

Kokomo

Le Figi sono la definizione di pace e di paradiso, offrendo ai turisti la possibilità di allontanarsi da tutto. E in questo caso, questo sarebbe il coronavirus. Essendo una delle 330 isole dell’arcipelago delle Fiji che copre più di 18.000 metri quadrati, Kokomo è semplicemente isolata dalla natura stessa. Se si attraversa il mondo per arrivarci, si può godere delle immersioni e della pesca nelle acque cristalline del Sud Pacifico.

Niue

Niue è un’isola paese nell’Oceano Pacifico del Sud, conosciuta come la “Roccia della Polinesia”. L’isola, con una popolazione di 1.600 persone, si trova a circa 2.400 chilometri a nord-est della Nuova Zelanda, in un triangolo tra Tonga, Samoa e le Isole Cook. Anche se Niue è autogestita, è uno stato associato alla Nuova Zelanda, il paese da cui parte un volo per l’isola una volta alla settimana.

Isole Salomone

Le Isole Salomone sono uno stato sovrano composto da sei isole maggiori situate in Oceania, nelle tradizionali isole melanesiane. Ci sono più di 990 piccole isole nel suo territorio, divise tra due gruppi di isole: l’arcipelago delle Isole Salomone, a sud-est di Papua Nuova Guinea, e le isole Santa Cruz, situate a nord di Vanuatu. Se decidi di visitarle, vale la pena di fare una sosta alle cascate di Mataniko e alla laguna di Langa Langa.

Isole Marshall

Le Isole Marshall si trovano nell’Oceano Pacifico, nella regione della Micronesia. Si tratta di un insieme di 29 atolli corallini e cinque grandi isole remote a metà strada tra le Hawaii e l’Australia, che furono scoperte più di due secoli fa. Andate a godervi queste spiagge paradisiache il più presto possibile poiché è uno dei luoghi più minacciati dall’aumento del livello del mare.

Isole Pitcairn

Le isole Pitcairn sono un gruppo di quattro isole vulcaniche che emergono ad un’estremità della Polinesia. Le isole furono scoperte nel 1789 quando un gruppo di ammutinati cercò di trovare un’isola perduta nel Pacifico dove nessuno poteva trovarli. L’isola era così remota che ancora oggi non ha un aeroporto, una pista d’atterraggio o un porto marittimo, e l’unica comunicazione con il resto del mondo è una nave di rifornimento che arriva più volte all’anno da Mangareva, nelle isole Gambier della Polinesia francese, o a bordo di alcune crociere di lusso che passano di là.

Vanuatu

Vanuatu, considerato il luogo più felice del mondo secondo uno studio del think-tank britannico New Economics Foundation, ha così tante spiagge che è difficile incontrare persone. Questo paese insulare di origine vulcanica si trova a circa 1.750 chilometri a est dell’Australia settentrionale, 500 chilometri a nord-est della Nuova Caledonia, a ovest delle Fiji e a sud delle Isole Salomone, vicino alla Nuova Guinea. Vanuatu è ben noto per le sue giungle, dove vivono i nativi di quest’isola.

Isola di Palmerston

Palmerston fa parte delle Isole Cook, uno di quei luoghi dell’Oceano Pacifico a cui è difficile accedere considerando che si trova a 500 chilometri dall’isola abitata più vicina ed è visitata solo da una nave da carico con provviste poche volte all’anno. L’atollo corallino di appena 2,6 chilometri quadrati fu scoperto nel 1774 da James Cook.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi