Vivere e pagare le tasse a Singapore

Singapore sta diventando sempre più importante come paradiso fiscale a bassa tassazione ed è sempre più desideroso di attrarre gli occidentali. È una buona scelta se state cercando di disfarvi di qualche asset, considerato non c’è una tassa sulle plusvalenze. Inoltre, Singapore non applica una ritenuta alla fonte sui dividendi. Gli interessi e le royalties pagati ai non residenti sono, tuttavia, soggetti a una ritenuta alla fonte del 10% o 15%.

Singapore non è quindi completamente esente da tasse ma, come Panama e Costa Rica, applica la base territoriale di tassazione. Pertanto, anche se si diventa un residente fiscale di Singapore si può evitare di pagare l’imposta sul reddito sulla pensione all’estero o sul reddito da investimenti.

La città stato ha anche beneficiato dell’introduzione della direttiva europea sulla tassazione del risparmio. Dato che Singapore è al di fuori del campo di applicazione della direttiva, ha visto un’improvvisa corsa di denaro nelle sue banche da parte dei residenti dell’UE, desiderosi di tenere il loro denaro lontano dagli occhi indiscreti dei governi.

In seguito alla pressione internazionale, Singapore ha firmato per implementare l’accordo dell’OCSE sullo scambio di informazioni ed è sulla lista bianca dell’OCSE.

Singapore usa uno dei metodi standard di valutazione della residenza e se hai la tua casa permanente o ci passi più della metà dell’anno fiscale, sarai classificato come residente. Come individuo residente sarai tassato solo sul reddito derivato da Singapore. I residenti sono tassati ad aliquote graduali, che vanno dallo 0% al 22%.

Se non sei un residente fiscale di Singapore sarai anche tassato solo sul reddito che è effettivamente derivato da Singapore. Nella maggior parte dei casi questo sarà solo un reddito da lavoro locale. In termini di aliquote fiscali c’è o un’aliquota fissa del 15%, senza il beneficio di alcuno sgravio personale, o le aliquote graduate dei residenti (qualunque sia la più alta). Tutti gli altri redditi dei non residenti provenienti da Singapore, compresi i compensi degli amministratori e dei consulenti, sono generalmente tassati ad un tasso forfettario del 22%.

Singapore ha anche concluso accordi di doppia imposizione con più di 80 paesi, il che potrebbe essere utile se avete bisogno di stabilire la residenza all’estero ma volete comunque visitare il vostro paese d’origine. In questo caso, a condizione che si stabilisce la residenza a Singapore sia secondo le loro regole fiscali che secondo la clausola “tiebreaker” nel trattato, si dovrebbe essere in grado di evitare di essere un residente fiscale nel proprio paese “d’origine”.

Imposte sulle società

In termini di imposta sulle società, lo status di residenza fiscale di una società a Singapore dipende dal solito test del luogo in cui viene esercitato il controllo della gestione del business. Se utilizzate una società residente a Singapore, essa sarà tassata su qualsiasi reddito maturato a Singapore o sul reddito che viene ricevuto a Singapore dall’estero.

C’è una regola speciale per il reddito estero proveniente dall’estero che riguarda principalmente le società holding di Singapore. Questo afferma che c’è un’esenzione fiscale per il reddito d’oltremare, a condizione che non sia rimesso a Singapore e:

  • La più alta aliquota dell’imposta sulle società del paese da cui il reddito è ricevuto è almeno del 15%, e
  • Il reddito è già stato tassato nel paese d’oltremare.

Le società di Singapore godono anche di alcune agevolazioni fiscali molto attraenti. L’attuale aliquota dell’imposta sulle società è del 17% con le seguenti esenzioni:

  • 75% di esenzione per i primi SG$10.000 di reddito imponibile, e
  • 50% di esenzione per i successivi SG$190.000 di reddito imponibile.

Le aliquote effettive dell’imposta sulle società sono quindi le seguenti:

  • Primi SG$10.000 4,25%
  • Successivo SG$190.000 8,5%
  • Oltre SG$200.000 17%

Le nuove società sono esenti al 75% dalle tasse sui primi SG$100.000 e sul 50% dei successivi SG$100.000 di reddito imponibile per i primi tre anni.

Come avere la residenza a Singapore

Ci sono alcune opzioni diverse per gli individui che vogliono ottenere un permesso di residenza per vivere a Singapore. La maggior parte degli espatriati lo farebbe probabilmente con un pass di lavoro o come investitore con il Global Investor Programme.

Le autorità di Singapore dichiarano che per qualificarsi nella categoria degli investitori si può:

  • Investire almeno 2,5 milioni di SG$ in una nuova entità commerciale o nell’espansione di un’operazione commerciale esistente
  • Investire almeno 2,5 milioni di SG$ in un fondo approvato dal GIP

Ci sono anche schemi che permettono agli stranieri qualificati e ai professionisti di qualificarsi come residenti permanenti.

Un’altra opzione è lo schema EntrePass. Questo permette agli imprenditori che formano una compagnia di Singapore di qualificarsi per uno speciale pass di lavoro che fornisce anche un visto di residenza. La nuova società deve avere SG$50.000 o più di capitale versato.

Le case a Singapore

Gli alloggi a Singapore sono costosi. Gli appartamenti di base con una camera da letto partono da oltre 400.000 sterline, anche se anche questi tendono ad essere in complessi esclusivi e di alta qualità.

Gli stranieri che cercano di acquistare una proprietà sono soggetti ad alcune restrizioni. Una volta si potevano comprare solo appartamenti o condomini in edifici di sei piani o più. Tuttavia, questa restrizione è stata eliminata nel 2005 e tali proprietà possono ora essere acquistate da stranieri senza previa approvazione del governo.

Tuttavia, se state cercando di acquistare proprietà terriere come case, bungalow o terreni nel paese, è necessario chiedere l’approvazione della SLA (Singapore Land Authority).

Queste proprietà hanno un prezzo elevato. Una casa di lusso con cinque camere da letto, una vista mozzafiato e una piscina privata costa più di 10.000.000 di sterline.

Con prezzi d’acquisto così alti, non c’è da stupirsi che molti stranieri scelgano di affittare il loro alloggio. Gli affitti mensili partono da 2.000 dollari per i monolocali, ma salgono vertiginosamente per più stanze o per una posizione più desiderabile.

In sintesi, Singapore può offrire buone opportunità sia per la residenza personale che per la costituzione di società. A condizione di ottenere un reddito da oltreoceano e di poter trarre pieno vantaggio dalla base territoriale di tassazione, Singapore è un paradiso fiscale attraente con uno standard di vita molto alto.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi