Viaggiare in Australia, i turisti internazionali torneranno solo nel 2022

I turisti internazionali non torneranno in Australia fino al 2022. A confermarlo è il primo ministro del Paese, Scott Morrison, che ha annunciato che ai migranti qualificati e agli studenti verrà data la priorità per entrare nel Paese, che ha applicato un rigoroso divieto di viaggio in vigore dal marzo dello scorso anno.

Il primo ministro ha affermato che l’Australia dovrebbe raggiungere martedì il punto di riferimento della vaccinazione in cui il Paese potrebbe iniziare ad aprirsi: l’80% della popolazione di età pari o superiore a 16 anni ha infatti ricevuto una seconda vaccinazione.

La scorsa settimana, ha inoltre delineato i piani per consentire ai cittadini vaccinati e ai residenti permanenti di volare all’estero a partire da novembre per la prima volta dal divieto di viaggio. Tuttavia, martedì Morrison ha anche precisato che dopo gli australiani, la prossima priorità saranno i migranti qualificati e gli studenti internazionali, che potranno entrare in Australia prima dei turisti.

Le prossime priorità sono i migranti qualificati che sono molto importanti per il paese e che sono vaccinati due volte, così come gli studenti che vengono e tornano in Australia per i loro studi“, ha detto Morrison alla televisione Seven Network. “Arriveremo anche ai visitatori internazionali, credo l’anno prossimo“, ha aggiunto Morrison.

L’Australian Tourism Export Council, che rappresenta un settore che ha conseguito 33 miliardi di dollari all’anno dai turisti internazionali prima della pandemia, vuole che i visitatori internazionali tornino entro marzo. E, a seconda di come andrà la pandemia, la richiesta potrebbe essere accolta.

Ricordiamo che l’Australia sta ponendo in essere grandi sforzi per inoculare la sua popolazione mentre l’epidemia della variante Delta, più contagiosa, diffusasi da Sydney a giugno 2021, continua a diffondersi. Lo stato di Victoria martedì ha registrato un record nazionale di 1.763 nuove infezioni locali. Il secondo stato più popoloso dell’Australia ha anche riportato quattro decessi per COVID-19.

Il precedente record nazionale di 1.599 infezioni in 24 ore è stato stabilito dal New South Wales, quando il focolaio raggiunse il picco, il 10 settembre. I ricoveri hanno raggiunto il picco nello stato più popoloso dell’Australia a metà settembre. Il New South Wales guida gli altri stati nei tassi di vaccinazione e l’aeroporto di Sydney dovrebbe essere il primo a riaprire ai viaggiatori vaccinati.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi