Tornano le crociere al porto di Tunisi

SONY DSC

SONY DSC

La notizia potrebbe esser passata inosservata, ma quanto recentemente avvenuto al porto de la Goulette di Tunisi ha un fortissimo valore simbolico. Nel porto turistico tunisino è infatti attraccata, proveniente da Barcellona, la nave da crociera di lusso “MS Europa”, della compagnia tedesca di navigazione Hapag-Lloyd Cruises.

Il valore simbolico è presto detto: si tratta infatti del primo arrivo di una nave da crociera dopo i tragici avvenimenti che sono avvenuti al Museo del Bardo nello scorso marzo 2015, quando un attacco terroristico ha generato morte e terrore non solo all’interno dei confini tunisini. A margine dell’evento, molte compagnie di navigazione avevano provveduto a sospendere gli scali in Tunisia, dirottando le proprie tratte altrove nel Mediterraneo.

Fortunatamente, dopo tanti mesi di riflessioni e di valutazioni, le cose sembrano essere ora cambiate, e il ministro del Turismo tunisino, Salma Elloumi Rekik, qualche giorno fa aveva felicemente annunciato, in occasione della giornata mondiale del Turismo il 27 settembre, il ritorno delle navi da crociera in Tunisia. Lo stesso ministro del Turismo tunisino Elloumi ha pertanto accolto i crocieristi sbarcati per la prima volta da un anno e mezzo al porto turistico de la Goulette: si trattava in particolar modo di tedeschi, giunti nel pomeriggio al porto per poter compiere delle escursioni naturalistiche e culturali nella capitale del Paese.

Proprio per suggellare questo momento di particolare coinvolgimento (emotivo, e non solo), è stata altresì prevista una cerimonia ufficiale di saluto, che è stata arricchita dall’esibizione del tenore tunisino Hassen Doss. Un’accoglienza certamente speciale, che verrà replicata in altre forme anche nel corso dei futuri attracchi, quando sono previste delle manifestazioni folkloristiche a tema.

Trascorso il pomeriggio nella capitale tunisina, la nave è poi ripartita per fare sbarco successivo a Skidka, in Algeria. La direttrice marketing e comunicazione della Goulette Shipping Cruise, l’ente sotto tutela dello Stato tunisino che gestisce le crociere al porto de La Goulette, ha ricordato che per il momento si tratta di un unico arrivo, ma è stato comunque un avvenimento straordinariamente simbolico e utile per poter lanciare alle altre compagnia di navigazione un segnale rassicurante, affinché tornino a inserire la destinazione Tunisia nei loro cataloghi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi