Irlanda del Nord, Game of Thrones spinge il turismo

La serie Game of Thrones? È uno dei maggiori casi di successo per il turismo in Irlanda del Nord. Set della serie fantasy, proprio a GoT si deve l’iniezione di decine di milioni di sterline nell’economia del Paese dal 2010 ad oggi, ottenendo addirittura una menzione speciale in tutti i principali rapporti ufficiali turistici, grazie anche a una popolarità che non sembra mostrare alcun segno di declino.

Le cifre mostrano infatti che 120.000 visitatori sono stati attratti dall’Irlanda del Nord proprio grazie alla serie nel solo 2016, pompando ben 30 milioni di sterline nell’economia locale. Le porte del Trono di Spade sparse per l’Irlanda del Nord sono state un’attrazione enorme e l’arazzo The Game of Thrones, esposto all’Ulster Museum, ha accolto oltre 130.000 visitatori dal luglio dello scorso anno.

Per quanto concerne le principali attrazioni, la prima “porta” del Trono di Spade si trova nel Cuan Inn, Strangford, Co Down, che si affaccia su Strangford Lough, e che è familiare a Winterfell (Grande Inverno), poiché usata per scene chiave nella Stagione 1. L’Audley’s Field all’interno di questo demesne fu usato nell’episodio 4 della seconda stagione. Il direttore generale del turismo NI, John McGrillen, ha confermato: “Una delle più grandi storie di successo della nostra offerta turistica è Game of Thrones, che riunisce decine di migliaia di fan sul nostro territorio. Molte esperienze di successo per i visitatori sono state d’altronde create proprio attorno a questa serie, e continuano a contribuire alla nostra economia del turismo” – ha dichiarato, per poi proseguire ricordando come “Tourism NI stima che nel 2016 oltre 120.000 visitatori siano stati influenzati dal Game of Thrones nella loro decisione di visitare l’Irlanda del Nord, generando circa 30 milioni di sterline nell’economia locale”.

McGrillen ha poi affermato che la stagione è iniziata in maniera eccellente dopo che Lonely Planet ha nominato Belfast e Causeway Coastal Route, la regione numero uno al mondo da visitare nel 2018. Ha aggiunto altresì come “i primi segnali per il 2018 – 2019 sono stati anche molto positivi con le ultime statistiche sul rendimento del turismo che indicano un primo trimestre soddisfacente del 2018”.

Per quanto concerne la spesa dei visitatori, il livello ha raggiunto un record di 180 milioni di sterline da gennaio a marzo 2018, con un aumento di 13 milioni di sterline rispetto allo stesso periodo del 2017.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi