Visita a Tirana, capitale dell’Albania

Tirana Siamo forse poco abituati a considerare quest’area una meta turistica, ma negli ultimi tempi il trend vede una crescita di interesse per questa parte d’Europa, forse meno conosciuta ma da scoprire per le sue tante proposte dalle ricchezze culturali alle montagne e splendide spiagge!

Quale info. geografica sull’Albania

L’Albania, anche conosciuta come il “Paese delle Aquile”, si trova nella Penisola balcanica nel sud-est dell’Europa. Punto d’incontro tra Oriente e Occidente, è bagnata dal Mar Adriatico e Ionio.

Andiamo a Tirana, la capitale, per circoscrivere il nostro tour e renderlo più proficuo. Tirana è una città davvero molto affascinante per gli spunti che offre al turista.

Cosa visitare a Tirana

Se volessimo organizzare un viaggio breve a Tirana potremmo prevederne delle tappe o mete principali:

1) Piazza Skanderbeg, il centro della città (in tutti i sensi).
Questa piazza, immensa, merita sia perché è molto bella sia perché ha un fascino storico. Infatti è stata dedicata al patriota Gjergj Kastrioti Skënderbeu, commemmorato dalla statua equestre presente. In questa piazza potete vedere musei ed edifici.

– la Torre dell’Orologio, (Kulla e Sahatit), uno dei simboli della città.
La Torre risale al 1821, quando fu realizzata dalla collaborazione fra le famiglie più benestanti della città. L’orologio che la completa è di manifattura tedesca.

E’ aperta all’accesso del pubblico sin dal 1996. Se volete restare incantati dalla bellezza della città vista da quell’altezza, salite pure sulla Torre. Ne resterete affascinati!

Museo Nazionale di Storia

Dalla piazza possiamo raggiungere il Museo Nazionale di Storia, il più grande museo albanese, ove sono raccolti inestimabili tesori archeologici e storici del Paese. Un esempio è la spada che fu impugnata da Skandberg nella Resistenza contro i turchi. Un bellissimo mosaico impreziosisce la facciata del museo.

Galleria d’arte nazionale

 Dalla piazza è possibile anche raggiungere la Galleria d’arte nazionale, dove ammirare le opere d’arte moderne e la moschea Et’hem Bey.

La Moschea Etem Bei

Attigua alla Torre dell’Orologio si trova la moschea eretta da Mulla Beu e da sui figlio Et’hem Beu nel 1794. Un edificio molto bello ed elegante, non troppo grande, un templio antico che custodisce bellissimi dipinti. L’edificio ha un grande portico di 14 archi e 15 colonne, un minareto ed una cupola.

Il Palazzo dell’Opera

Il più grane teatro di tutta l’Albania, il Teatro Nazionale di Opera e Danza di recente costruzione, è uno dei simboli del fermento culturale della città.

Divertimento e nightlife

Nel centro di Tirana si trovano pub e ristorantini dove mangiare cibo locale. Una passeggiata per godere della movida, dello shopping e fare degustazioni nei quartieri più trendy, come Blloku.
 A qualche chilometro a nord di Tirana si trova il castello di Krujë (o Croia) oggi sede del museo dedicato all’eroe nazionale.

I mercatini d’artigianato di Krujë e lo shopping

Per chi ama lo shopping, i mercatini artigianali ed i bazaar esercitano un fascino tutto locale per chi visita la città con l’idea di respirarne l’atmosfera fin nel profondo.

In funivia sul Monte Dajti

Per rilassarsi in un luogo tranquillo la funivia che parte dalla città arriva fino alle pendici del Monte Dajti da dove è possibile ammirare il panorama. Qui si può assaggiare il piatto tipico del Paese: il byerk, una torta rustica ripiena di spinaci o yogurt.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi