Un fine settimana alle Tremiti

umbrellas-3662653_1920Con il passaggio di molte Regioni alla zona gialla, con la speranza ovviamente che molte altre le seguano, tornano possibili alcuni spostamenti. Un fine settimana alle Tremiti non è quindi da considerare una cosa tanto complessa o addirittura impossibile. L’importante sta nel prenotare per tempo il traghetto, in quanto ovviamente la tratta è percorsa da molte persone ogni giorno, anche da coloro che sulle isole vivono tutto l’anno.

Viaggiare in sicurezza sui traghetti

Partiamo da una questione fondamentale, ossia la sicurezza per chi si posta utilizzando i traghetti. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha da tempo organizzato i viaggi in modo che i traghetti tremiti risultino sicuri e a prova di contagio. In particolare sono state adottate misure che consentono ai viaggiatori di avere molto spazio a disposizione: i passeggeri sono accettati solo in numero ristretto rispetto al passato su ogni traghetto. Oltre a questo si mantiene il distanziamento durante le fasi di imbarco e di sbarco e tutte le superfici sono regolarmente sanificate, per evitare che il virus rimanga sulle stesse. Insomma, un viaggio sicuro sotto tutti i punti di vista, che permette di godersi le Tremiti anche solo per un breve viaggio.

Il green pass

Quella del Green pass è invece una questione completamente avulsa dal viaggio in traghetto, che coinvolge tutti i cittadini che viaggiano da e per Regioni in zona rossa o arancione. Chi vive in una Regione posta in zona gialla può spostarsi senza complicazioni all’interno dell’intera zona di questo colore, anche al di fuori della propria Regione. La questione si complica invece per l’accesso alle Regioni arancioni o rosse e anche per chi vive in tali Regioni e vuole passare in zona gialla. Per poter fare questo tipo di trasferimento è necessario avere a disposizione una di queste documentazioni: diagnosi di guarigione dal Covid nei 6 mesi precedenti al viaggio; certificato di vaccinazione contro il virus Sars-Cov 2, con le due dosi già ricevute, ove prescritte. Senza questo tipo di documenti per spostarsi verso una zona con pericolo di contagio da medio a elevato, o per andare in zona gialla per i cittadini che vivono in zona arancione o rossa, è necessario avere un tampone negativo, effettuato nelle 48 ore precedenti alla partenza.

Viaggiare in zona arancione

Effettivamente le isole Tremiti fanno parte, dal punto di vista amministrativo, della Regione Puglia. Fin tanto che tale Regione è in fascia arancione si potrà viaggiare verso le Tremiti solo per motivi di Lavoro, sanitari o di urgenza. Solo dai primi giorni di giugno sarà possibile recarsi per turismo anche nelle zone con rischio di contagio da medio a elevato. Vero è che nel frattempo i contagi potrebbero scendere, consentendo alla puglia di diminuire la fascia di rischio. In ogni caso giugno non è poi così lontano e segna l’inizio del classico periodo delle vacanze per moltissimi italiani. Viste le limitazioni per quanto riguarda il numero di viaggiatori ammessi alla partenza su ogni singolo traghetto, è bene organizzare le cose con largo anticipo, prenotando il traghetto fin da oggi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi