Genova, il 96 per cento degli ospiti è soddisfatto

genova_copy_1I flussi turistici in Liguria, nel corso dell’ultimo anno, hanno fatto registrare numeri da record. E da record sono anche i tassi di soddisfazione che sono stati riscontrati dalle ultime statistiche, se è vero – afferma Res Hospitality Business Developers su un campione di 42.500 rilevazioni – che il 96,1% di chi è stato ospite di un albergo a Genova nel 2016 si dice soddisfatto delle attrazioni turistiche.

Stando a quanto afferma Marco Malacrida, che di Res Hospitality Business Developers è presidente, Genova sarebbe non solo una scelta importante sul fronte turistico, bensì “una destinazione di valore economico”. Ma cosa si può fare per non disperdere questo importante patrimonio e, anzi, cercare di valorizzarlo ulteriormente nei prossimi anni.

Da alcuni recenti lavori sono emerse diverse linee guida che potrebbero soddisfare le ambizioni del turismo ligure. E che cominciano, in verità, dalla necessità di puntare con convinzione sulla promozione integrata con altre regioni, come il Piemonte, o la Lombardia. In merito, stando a quanto sosteneva Carlo Fidanza, commissario dell’agenzia di promozione turistica “In Liguria”, sulle pagine del quotidiano Il Secolo XIX, “con Lombardia e Piemonte abbiamo creato una maxi regione turistica su input del ministero del Turismo: svilupperemo tre progetti nel 2017 per creare un sistema con le eccellenze dei rispettivi territori. La Liguria sarà capofila di una serie di itinerari enogastronomici che coinvolgeranno tutta la regione, anche se il titolo che abbiamo scelto è la Milano-Sanremo del gusto”.

Tra i principali filoni che nel corso dei prossimi mesi e anni dovrebbero dare la migliore soddisfazione al turismo ligure, spiccano innanzitutto la buona tavola e la qualità, con la necessità di realizzare una rete che possa permettere la valorizzazione e la commercializzazione dei prodotti alimentari, puntando sempre su materie prime di ottimo livello. Un altro filone è certamente quello del turismo congressuale e crocieristico, per il quale si può certamente fare qualcosa di più, a cominciare dal nuovo progetto di marketing che è in pianificazione per questi giorni.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi